106tub.eu
SISTEMA 106 T.U.B. 2009 / 2017 ©
Organizzazione e Controllo del 'nuovo' INTERMEDIARIO FINANZIARIO 106 TUB - VIGILATO
FOCUS ON:
CONSULENZA PER LE SOCIETA' 106TUB

106TUB.eu quale "struttura dedicata", presta tramite i suoi Professionisti - specialistidi settore, consulenzaalla società finanziaria iscritta ex art. 106 TUB ovvero,da iscriversinel nuovo albo unico degli "Intermediari Finanziari " vigilati. La consulenza verte sull'analisi e sulla interpretazione della normativa primaria e normativa secondaria di settore nonché sulla applicazioneconcreta delle disposizioni applicative e di vigilanza in coerenza con la struttura organizzativa societaria ed alla specifica tipologia di attività finanziaria esercitata e/o da esercitare. In base alla articolazione della struttura attuale dell'intermediario, lo specialista di settore modula il "processo di migrazione" e di assistenza in tutto l'iter autorizzativo" per la iscrizione al nuovo albo unico degli intermediari finanziari. Lo specialista prospetta altresì le alternative percorribili, in conformità alle disposizioni vigenti ed in coerenza con gli obiettivi imprenditoriali.

Nella formulazione del "processi/progetti" la consulenza si estrinseca nell'approccio metodologico per la definizione ed implementazione delle seguenti attività:

1. Analisi dei requisiti degli esponenti aziendali e dei partecipanti al capitale, presenti e futuri;

2. Definizione della struttura di governo e di controllo, adeguata alle nuove disposizioni di settore ed alle caratteristiche aziendali.

3. Individuazione del capitale iniziale versato minimale richiesto in base alla tipologia di attività finanziaria, e la correlata composizione;

4. Determinazione dell'adeguatezza patrimoniale intesa come patrimonio di vigilanza sempre uguale o maggiore del requisito patrimoniale;

5. Definizione del programma concernente l'attività iniziale con stesura del business plan che include n. 3 bilanci previsionali in formato IAS / IFRS.

6. Individuazione dei rischi aziendali connessi alla attività finanziaria specifica e le modalità di contenimento dei rischi medesimi;

7. Definizione della organizzazione amministrativa e contabile in base alle disposizioni di vigilanza;

8. Definizione della struttura dei controlli interni e della varie figure che necessitano ed, in particolare, delle funzioni di controllo di II e III livello;

9. Organizzazione interna dell'intermediario per la definizione e l'invio delle segnalazioni di vigilanza e segnalazione alla centrale rischi;

10. Redazione della "Richiesta di autorizzazione" con annessa documentazione prevista ed in particolare della relazione sulla struttura organizzativa, unitamente all' assistenza a tutto l'iter procedurale autorizzativo per eventuale richiesta di approfondimenti.




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Consulenza per
Intermediari
Finanziari 106tub

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


| Home | Chi Siamo | Norme 106tub | Focus | Servizi | Contatti |