106tub.eu
SISTEMA 106 T.U.B. 2009 / 2017 ©
Organizzazione e Controllo del 'nuovo' INTERMEDIARIO FINANZIARIO 106 TUB - VIGILATO
FOCUS ON:

Il nuovo "Intermediario Finanziario Unico" 106 T.U.B.
IL QUADRO EVOLUTIVO - PARTE I

  • La «ex» 106 TUB si adegua, ristrutturandosi
  • La «ex» 107 TUB si riesamina
  • La costituenda 106 TUB si conforma

Il contributo è conforme allo schema delle disposizioni di vigilanza per gli Intermediari Finanziari emanate con circolare n.288 del 3 aprile 2015 pubblicata (e quindi emanata ndr) in data 12 maggio 2015.


PARTE I – LA NORMATIVA PRIMARIA - Il D.Lgs. 13-8-2010 N.141 che ha modificato il TUB (il nuovo soggetto, le attività ed i termini per inoltrare l'istanza).

I.1 Il nuovo intermediario Finanziario si riscrive - Art. 106 TUB

Il nuovo art. 106 del TUB riunisce in un unico albo gli iscritti nell'elenco generale e iscritti "elenco speciale", rispettivamente agli artt. 106 e 107 del testo originario. Gli intermediari finanziari che esercitano l'attività finanziaria leggermente ridefinita nel suo perimetro, devono essere autorizzati.

I.2 Un nuovo albo per un nuovo intermediario

L'esercizio nei confronti del pubblico dell'attività di concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma è riservato agli intermediari finanziari autorizzati, iscritti in apposito albo tenuto dalla Banca d'Italia.

(art. 106 comma 1, modificato dal D. Lgs. 13 agosto 2010, n. 141)

I.3/a. L'attività di assunzioni in partecipazioni non è più riservata

Entro il termine indicato al comma 1 (1), gli intermediari finanziari che …… esercitano nei confronti del pubblico l'attività di assunzione di partecipazioni …., chiedono alla Banca d'Italia la cancellazione dagli elenchi ……., attestando di non esercitare attività riservate ai sensi di legge;

(1) entro 12 mesi successivi ….. all'emanazionie delle disposizioni attuative. (combinato disposto dell'art. 10, comma 1 e comma 3)

I.3/b. L'attività di intermediazioni in cambi non è più riservata...anzi occorre cancellarsi.

Almeno 6 mesi prima della scadenza del termine indicato al comma 1 (2) ovvero 12 novembre 2015 gli intermediari iscritti nell'elenco di cui all'articolo 106 o in quello di cui all'articolo 107 …. che esercitano attività di intermediazione in cambi chiedono alla Banca d'Italia la cancellazione dagli elenchi attestando di non esercitare attività riservate ai sensi di legge.

(2) almeno 6 mesi antecedenti al dodicesimo mese dall'emanazione delle disposizioni di vigilanza rappresentato dal 12 maggio 2016 da cui si addiviene al 12 novembre 2015 (combinato disposto dell'art.10, comma 1 e comma 3)

I.3/c. I termini per inoltrare l'istanza di autorizzazione

Per tutti i soggetti che svolgono attività finanziaria escluse le attività precedentemente rilevate (sub A e sub B)

Almeno 3 mesi prima della scadenza del termine ovvero 12 febbraio 2016 (3), gli altri soggetti (tutti i soggetti che svolgono attività finanziaria esclusi i soggetti che svolgono le attività precedentemente rilevate sub A e sub B ndr.) presentano istanza di autorizzazione ai fini dell'iscrizione all'albo di cui all'articolo 106 TUB, ovvero istanza di iscrizione nell'elenco di cui all'articolo 111 (microcredito).

(3) Almeno tre mesi antecedenti al dodicesimo mese dall'emanazione delle disposizioni di vigilanza rappresentato dal 12 maggio 2016 da cui si addiviene al 12 febbraio 2016 (combinato disposto dell'art.10, comma 1 e comma 3)

I.4 Anche i confidi per continuare si riscrivono: i "minori" nell' apposito elenco 112 bis; "i maggiori" nel nuovo albo degli intermediari Finanziari 106 TUB

  • Confidi iscritti nell'elenco ( "confidi minori" iscritti ex art. 155 comma 4, ndr.)
    • I confidi, anche di secondo grado, sono iscritti in un elenco tenuto dall'Organismo previsto dall'articolo 112-bis ed esercitano in via esclusiva l'attività di garanzia collettiva dei fidi e i servizi a essa connessi o strumentali, nel rispetto delle disposizioni dettate dal Ministro dell'economia e delle finanze e delle riserve di attività previste dalla legge.
  • Confidi iscritti nell'albo 106 TUB ("confidi maggiori" ndr.)
    • I confidi iscritti nell'albo esercitano in via prevalente l'attività di garanzia collettiva dei fidi. I confidi iscritti nell'albo possono svolgere, prevalentemente nei confronti delle imprese consorziate o socie, le seguenti attività:
      1. prestazione di garanzie a favore dell'amministrazione finanziaria dello Stato, al fine dell'esecuzione dei rimborsi di imposte alle imprese consorziate o socie;
      2. gestione, ai sensi dell'articolo 47, comma 2, di fondi pubblici di agevolazione;
      3. stipula, ai sensi dell'articolo 47, comma 3, di contratti con le banche assegnatarie di fondi pubblici di garanzia per disciplinare i rapporti con le imprese consorziate o socie, al fine di facilitarne la fruizione. I confidi iscritti nell'albo possono, in via residuale, concedere altre forme di finanziamento ai sensi dell'articolo 106, comma 1, nei limiti massimi stabiliti dalla Banca d'Italia.
  • . I Condidi maggiori presentano istanza almeno tre mesi prima dalla scadenza del termine, rappresentato dal completamento degli adempimenti di cui comma 3 dell'art.10 del D.lgs 141/2010 e nello specifico dalla costituzione dell'Organismo Confidi.

I.5 Gli effetti per l'iscritto 106 TUB che non si adegua

Il termine ultimo per chi non si adegua -

Gli intermediari finanziari che, alla data (del 19/09/2009 ndr) risultano iscritti possono continuare a operare per un periodo di 12 mesi successivi al completamento degli adempimenti indicati al comma 3 ovvero I Confidi possono continuare ad operare per un periodo di dodici mesi successivi al completamento degli adempimenti indicati al comma 3 e quindi dalla costituzione del "Relativo Organismo" (Confidi ndr).

(combinato disposto dell' art. 10, comma 1 e comma 3)

I.6 Le alternative per chi non presenta l'istanza di autorizzazione

"Decorsi i termini stabiliti, i soggetti rappresentati dal 12 maggio 2016 per gli Intermediari Finanziari e da 12 mesi successivi alla costituzione del relativo Organismo (Confidi) che non abbiano presentato istanza di autorizzazione, iscrizione o cancellazione ai sensi del comma 4, lettere a), b), c) ed e) rispettivamente: a) attività di assunzioni di partecipazione; b) intermediari iscritti nell'elenco 107 o inclusi nella vigilanza consolidata; c) società che esercita intermediazioni in cambi; e) gli altri soggetti – residuale n.d.r.) deliberano la liquidazione della società ovvero modificano il proprio oggetto sociale eliminando il riferimento ad attività riservate ai sensi di legge".

( art. 10, comma 6)

I.7 Le stesse alternative sono vincolate per chi presenta l'istanza ma non ottiene l'autorizzazione

"In caso di mancato accoglimento delle istanze di cui al comma 4, lettere b), c) ed e), i soggetti ivi indicati deliberano la liquidazione della società ovvero modificano il proprio oggetto sociale eliminando il riferimento ad attività riservate ai sensi di legge".

(art. 10, comma 6)

I.8 Chi presenta l'istanza continua ad operare anche oltre il termine "in pendenza dell'istanza di autorizzazione"

"In pendenza dell'istanza di autorizzazione, essi possono continuare ad operare anche oltre il termine previsto dal comma 1". (4)

(4) (Il termine del comma 1 è rappresentato da 12 mesi dall'emanazione)

IL PROCESSO AMMINISTRATIVO PER L'ISCRIZIONE NELL' ALBO DEL NUOVO INTERMEDIARIO FINANZIARIO VIGILATO UNICO

Restiamo disponili per chiarimenti e/o approfondimenti sul nuovo "Intermediario Finanziario Unico" 106 T.U.B.



 

 

 

 

 

 

 

 

Il nuovo "Intermediario Finanziario Unico" 106 T.U.B. PARTE II
Il nuovo "Intermediario Finanziario Unico" 106 T.U.B. PARTE III

LE NUOVE 106 > DOCUMENTI IN PDF (Download)
IL QUADRO EVOLUTIVO - PARTE I
IL QUADRO EVOLUTIVO - PARTE II
IL QUADRO EVOLUTIVO - PARTE III

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LE NUOVE 106TUB
PARTE I

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


| Home | Chi Siamo | Norme 106tub | Focus | Servizi | Contatti |